DOTT JEAN PIERRE CANDIDO


facebook

CONTATTI

Via Bidone, 31 - 10125 Torino (TO)

 

Telefoni: +39 011 4677800 | +39 011 4677801 | +39 011 4677812

 

Cellulare: +39 335 6616690

 

​Email: info@jpcandido.it

Follow us

slide3

© 2019  CANDIDO DR. JEAN PIERRE ANGIOLOGO, CHIRURGO VASCOLARE, MEDICINA INTERNISTICA | P.IVA 05967180018 - Privacy & Cookie Policy

WEBIDOO-LOGOFOOTER

Farmed by WEBIDOO

ANATOMIA VENOSA

ANATOMIA VENOSA​

A seguire descriverò, in modo semplice, anotomia e funzionalità dei sistemi venosi profondo e superficiale.

 

Negli arti inferiori la circolazione è rappresentata da due sistemi: quello venoso profondo, che drena il 90% del sangue e quello venoso superficiale (le safene), che ne drena solo il 10%.

 

In ogni arto vi sono due tipi di safene:

 

La Grande Safena (detta safena interna), che nasce nella parte interna

della caviglia, per finire alla piega dell'inguine e la Piccola Safena (detta safena esterna) che nasce nella parte esterna della caviglia, per finire

alla piega del ginocchio.

 

Entrambe le safene sviluppano numerosi rami lungo il loro tragitto

(rami collaterali).

 

Le vene Perforanti mettono in comunicazione il sistema venoso profondo (principale), con il sistema superficiale (secondario).

 

Esse sono numerose (circa 120), e le più importanti sono mediali: Le Perforanti di Dodd sono situate al terzo inferiore di coscia; le Perforanti di Boyd si trovano nella parte interna del ginocchio; infine le Perforanti di Kockett e la Perforante Gemellare, sono presenti a livello della gamba.

 

Altre vene sono extra safeniche e si collegano con il sistema venoso superficiale a diversi livelli.

 

Un gruppo di queste, dette Vene Pudende, hanno un ruolo molto importante nell'evolutività della malattia venosa.

Tutto il sistema venoso, sopradescritto, è dotato di un sistema valvolare antiriflusso, che permette al sangue di scorrere dall'estremità degli arti
indipendentemente verso il cuore. Grazie poi alla chiusura delle valvole sane, il sangue viene trattenuto.

img.OTQzNjA2NDIimg.MTI0NDA4NDY4MAimg.OTU2MjA3NjM0img.MjE0MDUyNTc5OQimg.LTIxNjAzOTI0MAimg.MjU4MjU2ODgz

Tutto il sistema venoso, sopradescritto, è dotato di un sistema valvolare antiriflusso, che permette al sangue di scorrere dall'estremità degli arti
indipendentemente verso il cuore. Grazie poi alla chiusura delle valvole sane, il sangue viene trattenuto.